Abstract
A gennaio 2017 è stata pubblicata la proposta per il Regolamento E-Privacy destinata ad abrogare la direttiva 2002/58/CE ed è relativa al rispetto della vita privata e alla tutela dei dati perosnali nelle comunicazioni elettroniche estendendo la tutela anche alle persone giuridiche. Quando ci si riferisce alla comunicazione elettroniche occorre fare riferimento alle telefonate (anche a mezzo voip), agli accessi a internet, alle applicazioni di messaggistica istantanea, alle e-mail e ai messaggi veicolati attraverso i social.
Sotto la direttiva 2002/58/CE le norme e-privacy si applicano ai gestori di telefonia e al mondo dell'internet service providers, nella proposta di Regolamento si estende l'applicabilità agli over the top (Goolge, Facebook, ecc) e al settore dell'IOT.

Con questo corso l'Avv. Diego Fulco ci guiderà per comprendere meglio il futuro Regolamento E-Privacy

Contenuti
Differenze tra l'attuale Direttiva e il futuro Regolamento
L'applicabilità e la direttiva 2018/1972 (Codice europeo delle comunicazioni elettroniche)
Quali sono i dati delle comunicazioni elettroniche e la necessità della loro riservatezza
I metadati nelle comunicazioni elettroniche e la loro importanza
La nuova disciplina dei cookies






Hai la stoffa per entrare in Raise?

Possono accedere all’Accademia solo i professionisti motivati e che hanno le competenze necessarie per potersi confrontare con gli altri partecipanti e i docenti.