Abstract
Il regolamento generale sulla protezione dei dati (RGPD) dell’UE è stato adottato per un duplice scopo: agevolare la libera circolazione dei dati personali all’interno dell’Unione europea preservando al contempo i diritti e le libertà fondamentali delle persone, in particolare il loro diritto alla protezione dei dati personali.
Le clausole contrattuali tipo e gli altri strumenti di trasferimento di cui all’articolo 46 del RGPD non operano in modo isolato. I i titolari o responsabili del trattamento, in qualità di esportatori, hanno la responsabilità di verificare, caso per caso e, ove necessario, in collaborazione con l’importatore nel paese terzo, se la legge o la prassi di quest’ultimo incide sull’efficacia delle garanzie adeguate contenute negli strumenti di trasferimento di cui all’articolo 46 del RGPD.

In questa FAD, con un approccio pratico, ripercorriamo le Raccomandazioni 01/2020 relative alle misure che integrano gli strumenti di trasferimento al fine di garantire il rispetto del livello di protezione dei dati personali dell’UE.

Hai la stoffa per entrare in Raise?

Possono accedere all’Accademia solo i professionisti motivati e che hanno le competenze necessarie per potersi confrontare con gli altri partecipanti e i docenti.